L’investigazione più difficile da realizzare è quella su noi stessi.”La maledizione dello scorpione di giada” è un film eccentrico e sorprendente, in pieno stile Woody Allen. 1940: l’investigatore assicurativo C. W.. James Bobin è un regista e produttore inglese, oltre ad essere uno dei più creativi autori di commedie televisive. Ha creato, scritto e prodotto, in veste di produttore esecutivo, la serie di successo Flight of the Conchords per la HBO, che soprattutto grazie al suo talento, è stata giudicata dalla rivista Time una delle migliori cinque serie TV del 2007. Il programma ha ottenuto ben sette candidature al premio Emmy, fra cui quella di Miglior Serie Comica Televisiva.Nel 2000, Bobin ha scritto e diretto “Da Ali G Show”, trasmesso da Channel 4 in Gran Bretagna, ideando gli originali protagonisti della serie: Ali G, Borat Sagdiyev e Bruno (i tre finti giornalisti, interpretati da Sacha Baron Cohen).

Il risultato è un’opera di sorprendente solidità, animata da un’etica di ferro e capace di muoversi attraverso i tre registri principali del cinema, amalgamandoli con l’invisibile maestria di un veterano del cinema. Nonostante sia solo al suo terzo film da regista Ben Affleck si conferma uno degli autori giovani più interessanti in assoluto, capace di fondere l’azione da cinema di guerra della prima parte con la commedia hollywoodiana della seconda e infine la tensione del dramma storico della terza. Un viaggio tra diversi toni in cui l’unica costante è il regista stesso, che incarna il protagonista Tony Mendez con una recitazione minimalista e pacata, esplorando tutte le declinazioni di un’infinita malinconia di sguardo che fa il paio con il rigore morale profuso nel raccontare la sua storia..

Lo scorso autunno, insieme a Stockard Channing, ha interpretato con successo la pièce di Jon Robin Baitz “Other Desert Cities” al Booth Theater di Broadway. Keach ha ricevuto una candidatura dall’Outer Critics Circle per la sua performance alla presentazione al Lincoln Center.Nel 2011 ha vinto l’Audie Award per la migliore opera originale grazie al ruolo di Mike Hammer nel radiodramma “The Little Death”, del quale ha composto anche la colonna sonora.La sua vita fatta di grandi successi in teatro, al cinema, in televisione e alla radio, ma anche di profondi drammi personali, è raccontata in modo coinvolgente nella sua autobiografia “All in All: An Actor’s Life On and Off the Stage”, pubblicata da Lyons Press.Forse più conosciuto in tutto il mondo per il ruolo del duro detective Mike Hammer, Keach è noto anche per il personaggio di Ken Titus, da lui interpretato nella sitcom della Fox Titus, per quello di Warden Henry Pope nella serie di grande successo Prison Break, e per essere Robert ‘Pops’ Leary nella serie della FX Lights Out. Keach è apparso anche nella celebre sitcom CBS Due uomini e mezzo.