La Mouglalis affianca Daniel Auteuil in Sotto falso nome (2004) di Roberto Andò, in cui interpreta la giovane donna con cui il protagonista ha una relazione, scoprendo che si tratta della moglie del figlio che ha sempre trascurato. Il regista italiano le offre un trampolino di lancio nel nostro paese, dove trova largo consenso in Romanzo criminale (2005) di Michele Placido, in cui incarna la sensuale femme fatale Patrizia, matresse del boss della banda della Magliana, il Dandi. Sempre in Italia, interpreta l’agente immobiliare Veronica nel thriller Mare nero (2005) di Roberta Torre, con Luigi Lo Cascio nei panni di un ispettore che indaga sull’uccisione di una giovane studentessa, massacrata in seguito a una pratica sessuale estrema.

Non è il primo western della recente storia del cinema, già nel 2007 James Mangold aveva rimesso sui binari Quel treno per Yuma e l’anno successivo Ed Harris aveva presentato a Roma Appaloosa, entrambi degni di nota. Una menzione speciale inoltre lo merita l’australiano La proposta di John Hillcoat. Tuttavia l’ottimo risultato ai botteghini di Il grinta ha superato persino Non è un paese per vecchi le buonissime recensioni e le dieci nomination all’Oscar tra le quali miglior film, miglior regia, miglior attore e miglior attrice sembrano indicare una apertura al genere che potrebbe portare a un vero e proprio revival del western.

I describe God as the source of life and the source of love and the ground of being. I engage God when I live fully and love wastefully and have the courage to be who I am. That’s the God I see in Jesus of Nazareth.[9]. Ma è nel 1981 che comincia la sua collaborazione con il regista Ivan Reitman per il quale firmerà e interpreterà Stripes Un plotone di svitati, ma soprattutto Ghostbusters Acchiappafantasmi (1984) e Ghostbusters II Acchiappafantasmi II (1989) nel ruolo del professor Egon Spengler.Nel 1986 firma altre due sceneggiature: A scuola con papà di Alan Metter e Pazzi da legare di Mark L. Lester, poi torna alla regia dirigendo Robin Williams e Peter O’Toole nel mediocre Club Paradise. E fino alla fine degli anni Ottanta si dedicherà alla recitazione apparendo in Baby Boom (1987) di Charles Shyer e Il sentiero dei ricordi (1988) di Steven Kampmann e William Porter.

Times, Sunday Times (2016)A giant robot that walks like a human and can go into hazardous situations has taken its first steps. Times, Sunday Times (2016)We moved to the robot. Times, Sunday Times (2016)TRACK the robot like an Uber cab and unlock the lid with a smartphone code.