E grandi sorprese possiamo aspettarci dal nuovo iPhone 8, che sarà presentato il prossimo dodici settembre a Cupertino, in California. Processore di nuova generazione Apple, sistema operativo iOS 11, cassa in alluminio o vetro, impermeabili, leggermente più spessi e lunghi dei modelli attuali: sono alcune delle caratteristiche che, stando ai rumors, possiamo aspettarci. Il prezzo? Stellare: potrebbe partire da 999 dollari.

E quel volto che appariva dal buio della nebbia ed entrava nella camera da letto di Lucy per farla sua, entrò così nella storia del cinema.Di origini italo americane, nasce a Bayonne, nel New Jersey, figlio di Frank A. Langella Sr., un uomo d’affari. Langella Jr.

He claims he is a Christian, believes God is real and calls Jesus his Lord. Yet he does not define God as a supernatural being. In fact, for him, is dead, I joyfully proclaim, but God is real. Nel 2010, è Sam in Cash Game Paga o muori ed è proprio in quell’anno che decide di trasferirsi definitivamente in America, entrando rapidamente nell’industria cinematografica che conta e nei giusti giri hollywoodiani, tanto da avere da subito un ruolo da protagonista in Shadow Runner, un progetto che però non supererà la fase di produzione.Il successo con ThorPoco male, perché nel 2011, verrà scelto (dopo un’audizione voluta sotto insistenza di Joss Whedon) per vestire i panni del supereroe dei fumetti Marvel Thor (mettendo su nove chili di massa muscolare) e così affiancato ad Anthony Hopkins nel ruolo di Odino e Tom Hiddleston in quelli di Loki. Un ruolo che poi nei blockbusters The Avengers (2012), Thor The Dark World, Avengers Age of Ultron e Thor Ragnarok. Guadagnandosi una candidatura come miglior promessa del 2012 ai BAFTA Awards e ritrovandosi plurinominato in varie (assurde) categorie degli MTV Movie Awards (migliore performance senza maglietta, miglior eroe, miglior combattimento).Altri filmFra gli altri titoli, vanno segnalati: l’horror Quella casa nel bosco (2012); Biancaneve e il cacciatore, dove sarà il cacciatore accanto a Kristen Stewart; il remake Red Dawn Alba rossa (2012), dove vestirà i panni di Jed Eckert; e il drammatico Rush(2013) di Ron Howard, biopic sulla vita del campione del mondo di Formula 1 James Hunt accanto a Daniel Bruhl.

Nonostante la straripante simpatia e quella sua recitazione sempre sul filo dell’improvvisazione che ne fa emergere tic, smorfie e nervosismi, Maria Bello è una perfetta attrice drammatica, capace di cucirsi addosso una maschera di convincente dolore che poche interpreti femminili sanno costruirsi.Figlia di un’insegnante polacca di scienze infermieristiche e di un imprenditore italiano, con un passato di cheerleader alla Archbishop John Carroll High School di Philadelphia alle spalle, Maria Bello ha frequentato la Villanova University, studiando scienze politiche, con la seria intenzione di diventare avvocatessa. Ma, durante la frequenza di alcuni corsi di teatro, ha avvertito la vocazione per la recitazione, scoprendo di avere un notevole talento.Debutto teatrale e televisivoDopo aver preso parte ad uno spettacolo off Broadway, viene notata da un produttore televisivo. Inizia la sua gavetta, fatta di spot commerciali, piccole parti in telefilm (Il Commissario Scali, Due South e Mr.