We still choose to meet 02.707 01 my nagging with you directly is a kind of jump a gorgeous pas de deux 031 Chapter II men and women to the heart of the faith true 03.902 women shy beauty. The wild beauty of the male we have such a fragile moment 04203 05204 Need for a man and a perfect woman How to Make 05.505 men to pursue women to lure the best Raiders 06206 utilize puberty memory. To solve the problems of middle age 06.507 men need to worship.

Così gli inspiegabili attentati (si va da un intero guardaroba bruciato al sole estivo, alla manomissione dei freni della motocicletta del collerico zio che si inabissa nel lago)appaiono come le azioni distruttive di una personalità malvagia che alberga nell’angelico Alessandro, quasi ad avvalorare quella teoria del “perverso polimorfo” che sarebbe latente in ogni ragazzino. Ma in realtà una spiegazione ad un comportameno così cruento c’è, ed è legata alla paura dell’acqua che l’inquieto giovinetto ha fin dalla nascita; sarà la figura dell’enigmatico commissario guida Stefano Dionisi a spingere il bambino verso una verità nascosta. Costruito con sapienza su una sceneggiatura attenta alle svolte della vicenda, tutte psicologicamente attendibili, La fisica dell’acqua(bel titolo che allude alla complessità di un elemento che assume connotazioni inquietanti)svela, come ogni noir dovrebbe fare, le sue carte poco alla volta, alternando colpi di scena ad immagini fascinose (costruite con grande ricercatezza, forse troppa).

Uno dei suoi primi lavori è radiofonici. La BBC Radio 4 la sceglie per il radiodramma “The Archers”, dove recita il ruolo di Emma. Seguirà il ruolo da protagonista nell’adattamento televisivo di “Northanger Abbey” di Jane Austen e il suo vero e grande debutto teatrale in “That Face” di Polly Stenham al Royal Court Theatre.

Appare poi in Sharpe’s Mission (1996), Emma (1997) e Febbre a 90 (1997).Nel ’99 arriva un lavoro di più ampio spessore come il dramma epico di Istvan Szabò, Sunshine dove interpreta Istvan Sors. Strong dimostra la sua versatilità apparendo anche in Hotel (2001) di Mike Figgis oltre ad essere nei panni del Duca di Norfolk in un Enrico VIII (2003) televisivo.Nel 2003 sarà anche in Le forze del destino per poi reinterpretare il detective Larry Hall in Prime Suspect 6: The Last Witness.Un caratterista d’azioneI successivi lavori di Mark Strong lo confermano come un grande caratterista, con doti capaci di adattarsi agli ambienti più diversificati. Appare nell’Oliver Twist (2005) di Roman Polanski, in Revolver (2005) e Syriana (2005) di Stephen Gaghan.Nel 2006 è in Tristano e Isotta di Kevin Reynolds mentre nel fantascientifico Sunshine (2007) di Danny Boyle interpreta Pinbaker.