Il curriculum teatrale di LUCIA MASCINO, nuovo Testimone Speciale del blog, è sbalorditivo (ha lavorato, tra gli altri, con i registi Giampiero Solari, Antonio Calenda, Valerio Binasco, Giancarlo Cobelli, Giorgio B. Corsetti, Filippo Timi). E un molto attiva anche al cinema e in televisione (per esempio nei panni dell’inflessibile commissario de I delitti del BarLume accanto a Filippo Timi) che ha avuto grande popolarità dalla webserie di Ivan Cotroneo Una mamma imperfetta..

Infine, per completare l’abbigliamento in stile moda mare Positano, particolare attenzione va posta agli accessori. La cittadina amalfitana è infatti famosa per i suoi pregiati e unici sandali artigianali, i cappelli in paglia a tesa larga e i gioielli. Per avere un paio originale dei primi, se non è possibile recarsi in loco, basta cercare nelle fornite vetrine online dei siti dei due negozi più famosi di Positano: Rallo e Safari.

Dopo Modigliani attraversa la Manica per il thriller 3 Blind Mice (2003) e appare nel polemico Feroce (2002), pamphlet contro l’estrema destra. Formidabilmente eclettica, Elysa Zilberstein recita poi in una commedia accanto a Kad Merad, J’invente rien, poi in Little Jerusalem (2005) e ne L’eletto(2006). Nel 2006 è ne Le concile de pierres, film che riunisce tra le altre attrici Monica Bellucci e Catherine Deneuve.

L’anno successivo ripartecipa alla stessa manifestazione con il brano “Amico”, che riscuote un lusinghiero successo anche di vendite, e partecipa al film Il monaco di Monza, con Totò, per la regia di Sergio Corbucci in cui, insieme a Celentano nei panni di due frati, canta la sua canzone “La carità”. Altro successo di quell’anno è Ho rimasto, seguito l’anno dopo da Io che giro il mondo (per il terzo anno di seguito al Cantagiro), e sempre nel 1964 recita nel film Super rapina a Milano, di cui ha scritto il soggetto insieme a Celentano: sul set di questo film conosce la giovane attrice Liliana Petralia, che diventerà sua moglie. Don Backy scrive anche testi per altri autori del Clan: sulla musica di “Stand by me” racconta la storia di una ragazza non vedente, e la canzone “Pregherò” diventa un grande successo di Celentano; per Ricky Gianco scrive il testo di “Tu vedrai”, sulla musica di “Don’t play that song”.

Era scomparso da giorni, poi la terribile scoperta: un pitone reticolato lo aveva mangiato. Di norma uccidono la preda prima di ingoiala, quindi è improbabile che la donna e il bracciante siano stati divorati vivi. Tra l’altro uno studio del 2015 ha rivelato che i pitoni e altri serpenti costrittori come boa e anaconda non uccidono le vittime soffocandole, ma interrompendone il flusso sanguigno, un metodo che risulta più rapido.